Insieme a Comet trenta tablet per i pazienti del padiglione Covid

24 Dicembre 2020

Trenta tablet per i pazienti Covid. Per poter chiamare a casa ma anche per guardare un film o leggere un quotidiano online e trascorrere così un po’ meglio l’isolamento in questi giorni di festa. Li ha regalati il Gruppo Comet nella persona del Presidente Sante Cervellati ai reparti di degenza, subintensivi e di terapia intensiva del padiglione 25 del Sant’Orsola.

 

“Per i nostri pazienti – spiega la dottoressa Daniela Di Luca, responsabile della terapia intensiva del padiglione 25 – è un aiuto decisivo poter rimanere in contatto con i propri cari, potersi parlare ma anche vedere come un tablet consente di fare al meglio. Attraverso lo schermo si può rimanere comunque in contatto con il mondo e ricevere stimoli positivi”.

 

Sante Cervellati ha aderito a un’idea della Fondazione Sant’Orsola, consolidando un rapporto nato già durante la prima fase dell’emergenza con una donazione importante che aveva consentito di sostenere sia l’acquisto di attrezzature sanitarie sia servizi per essere a fianco del personale degli ospedali.

 

“Sono felice di partecipare a questa iniziativa della Fondazione Sant’Orsola – ha spiegato il fondatore Sante Cervellati – avendo vissuto momenti difficili anch’io nell’affrontare la malattia nel reparto Covid dell’ospedale”.

 

“Questa donazione – ha commentato il presidente della Fondazione Giacomo Faldella – chiude così un cerchio, essendo a sostegno dei pazienti e testimonia ancora una volta la forza dell’abbraccio di cui la nostra città e le migliori energie imprenditoriali sono capaci, per sostenere chi è più fragile così come chi sta lottando per tutti noi”.