L’asta delle luminarie di “Futura” per il progetto Oncologia

8 Ottobre 2021

Il Consorzio degli Esercenti di Via D’Azeglio Pedonale, insieme al Comune di Bologna e alla Fondazione Lucio Dalla che patrocinano le luminarie dedicate a “Futura”, invita Bologna a partecipare ad una gara di solidarietà nel nome di Lucio Dalla a favore della Fondazione Sant’Orsola. 

Dopo il successo dell’asta benefica delle luminarie di “L’anno che verrà” che nel 2019 ha consentito la raccolta dei fondi per la realizzazione del nuovo Day Hospital di Oncologia del Sant’Orsola, il 26 Ottobre verranno infatti battute all’asta – in collaborazione con Sotheby’s e con la Galleria d’Arte Maggiore – le luminarie dedicate a “Futura”, una delle canzoni più note e significative del repertorio dell’artista Bolognese, realizzate con la collaborazione del Maestro Pablo Echaurren Matta che oltre al titolo, “Futura”, ne ha disegnato gli strumenti musicali che accompagnano le parole e l’affettuoso omaggio a Lucio che chiude la sequenza delle strofe luminose. 

L’asta benefica, evento realizzato grazie al sostegno di Lavoropiù, si terrà a Palazzo Re Enzo, il 26 Ottobre a partire dalle ore 19,30 durante la cena di beneficenza preparata dalle sapienti mani degli Chef dell’Associazione Tour-tlen che anche in questa occasione hanno aderito all’iniziativa mettendo a disposizione il proprio lavoro e la propria creatività. L’asta delle luminarie dedicate a “Futura” si terrà attorno alle 20,30. 

Durante la cena Raphaelle Blanga, direttrice Sotheby’s Italia batterà all’asta le luminarie dedicate a Lucio Dalla, realizzate dall’artigiano Antonio Spiezia su un’idea di Tiziano Corbelli e installate su Via D’Azeglio lo scorso Dicembre; i lotti comprenderanno sia le scritte luminose, sia le installazioni disegnate dal Maestro Echaurren per accompagnare le parole di “Futura”. 

Tutto il ricavato della cena e dell’asta, detratte le spese vive, andrà a sostegno della campagna lanciata dalla Fondazione Sant’Orsola per donare ai pazienti un reparto tutto nuovo, dove vivere al meglio il percorso di cura. Grazie al progetto “Lo spazio che cura” la degenza di Oncologia sarà, infatti, completamente rinnovata: nuovi pavimenti, nuovi controsoffitti, nuova illuminazione, nuovi colori alle pareti. 

Ogni paziente potrà contare su stanze con letti elettrici di ultima generazione, tende fonoassorbenti per garantire maggior privacy, bagni in camera totalmente rinnovati, balconi trasformati in giardini d’inverno, la musica, grazie ad un sistema di filodiffusione. Si investirà anche per realizzare spazi per vivere al meglio le relazioni tra paziente, familiare e personale sanitario, con spazi dedicati agli incontri e al supporto psicologico. 

La cena è a offerta libera con una donazione minima di 100 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria e potrà essere effettuata da questo sito (vedi link sottostante) con il versamento della quota di partecipazione tramite carta di credito o bonifico. Sarà inoltre possibile partecipare alla cena benefica acquistando gli ingressi per la serata anche al Gran Bar di via d’Azeglio 8/A a partire da mercoledì 13 ottobre. I posti disponibili sono complessivamente 250.

 

Clicca qui e scopri come partecipare alla cena e all’asta solidali

Mission

La Fondazione Policlinico Sant’Orsola è un ente non profit nato per promuovere e sviluppare ancora di più la cura e l'assistenza garantite dal Policlinico di Bologna, un punto di riferimento nazionale e internazionale per la salute di tutti

Contatti

info@fondazionesantorsola.it
T. 349 328 4387

Sede Legale:
Via Pietro Albertoni, 15
40138 Bologna