Messaggeri, per attraversare insieme la notte in ospedale

2 Novembre 2019

Una luce, piccola, nel buio. Provare ad accenderla è l’obiettivo di Messaggeri, il nuovo progetto della Fondazione Sant’Orsola. Nato nella convinzione che nei momenti più difficili la vita ci offre in realtà  la possibilità di fare un passo in più dentro di noi, di toccare una verità, che l’arte può aiutarci a comprendere.

La notte può essere uno dei momenti più duri in ospedale: nel buio si è da soli con se stessi, ci si può sentire smarriti. Per questo nasce Messaggeri, ovvero persone che, al fianco degli infermieri e del personale ospedaliero, operano con gli strumenti dell’arte e della creatività allo scopo di rendere la notte un po’ meno difficile.

Cosa faranno i Messaggeri? “Lasciano segni, poesie, offrono una voce, seminano tracce – si legge nella presentazione sulla oagina Facebook della Fondazione – che saranno ritrovate al mattino da chi lavora, da chi passa, da chi affronta un’altra sfida”.

Vuoi entrare anche tu nel progetto? Invia la tua candidatura a messaggeri@fondazionesantorsola.it