Progetti

donazioni aperte

La cura

Testo breve che spiega che cosa si trova in questa sezione "La Cura" e forse anche l'obiettivo di questa narrazione. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nulla quam velit, vulputate eu pharetra nec, mattis ac neque. Duis vulputate commodo lectus, ac blandit elit tincidunt id. Guarda l'ultimo capitolo di "La Cura"
donazioni aperte

Prova a dirlo con un libro

Un libro può aprire la nostra vita ad altri mondi, posti diversi, nuovi possibili incontri.  È vero sempre, ma lo è ancora di più in ospedale.  PROVO A DIRLO CON UN LIBRO Ti trovi in cura al Sant’Orsola? abbiamo per te un libro in regalo: 1) Scorri il catalogo, trovi centinaia di libri recensiti da ...
Dona ora

Mi batte forte il tuo cuore

Insieme a te, spostiamo più avanti la frontiera dei trapianti Con il progetto “Mi batte forte il tuo cuore” desideriamo aumentare il numero di trapianti di cuore realizzati al Policlinico di Sant’Orsola di Bologna. Per farlo abbiamo bisogno di te! Con il tuo aiuto doteremo infatti l’ospedale di un’innovativa macchina che conserva vivo e battente

DONA ORA

più forti INSIEME

La Fondazione Sant’Orsola ha attivato il 9 marzo una raccolta fondi a sostegno degli ospedali di Bologna e degli operatori sanitari che nell’emergenza Coronavirus ogni giorno si prendono cura di tutti coloro che ne hanno necessità. Nella prima fase sono stati acquistati dispositivi di protezione e attrezzature sanitarie, ma soprattutto è stato garantito un sostegno

Dona ora

Provo a dirlo con un libro

Non sempre è possibile avere qualcuno a fianco, ma un buon libro può farci compagnia: il volontario diventa un compagno di viaggio consigliando e portando il libro in corsia che viene così donato a chi è in cura al Sant'Orsola. "Provo a dirlo con un libro", la nuova iniziativa pensata e sviluppata con i volontari ...
Dona ora per questo progetto

Ricerca sui tumori

Il Policlinico di Sant’Orsola è un centro di riferimento nazionale ed europeo per la cura e la ricerca sul tumore del polmone e sui tumori rari, e tra questi i sarcomi, una famiglia che comprende più di 50 tipologie diverse di tumore. Tra di loro diversa è la diagnosi, diversa è la prognosi, diversa è

dona ora per questo progetto

Lo spazio che cura

Insieme vogliamo dare maggiori possibilità di combattere il tumore e un ambiente di cura più sereno a tutti i pazienti dell’Oncologia medica Sant’Orsola. A fianco dell’Oncologia più grande dell’Emilia-Romagna Il reparto diretto dal professor Andrea Ardizzoni ricovera ogni anno oltre 900 degenti e cura 1.800 pazienti in day hospital con le terapie antitumorali (chemioterapia, immunoterapia,

Dona ora per questo progetto

Al Sant’Orsola come a casa

Un centro per il benessere dei ricoverati nel padiglione con più posti letto. Quello contraddistinto, tra l’altro, dalla percentuale più alta di lungodegenti. È questo il sogno che vogliamo realizzare con il progetto “Al Sant’Orsola come a casa”, nato raccogliendo idee e sensibilità di medici e infermieri. Un modello d’intervento che pone al centro il

Dona ora per questo progetto

Guarda come cresco

Al Sant’Orsola è presente un ambulatorio dedicato alla presa in carico dei bambini che nascono con Trisomia 21. Un punto di riferimento ogni anno per 316 bambini e le loro famiglie, di cui la metà provenienti da fuori provincia. Valorizzando l’eccellenza di questo centro, il progetto della Fondazione Sant’Orsola – nato con il Comitato Amici

DONAZIONI CHIUSE - OBIETTIVO RAGGIUNTO!

IL CUORE DI HABIBOU

Il cuore di Habibou è piccolo, ha 5 anni. Il cuore di Habibou è fragile e per diventare grande ha bisogno di noi. Insieme vogliamo accompagnarlo dal Niger a Bologna per incontrare la capacità di cura dei nostri medici perché la sua strada possa continuare e lui possa diventare grande, vincendo la cardiopatia che nessuno

Donazioni chiuse - Obiettivo raggiunto!

Seguimi

Un lettino digitale per rendere la radioterapia ancora più efficace, soprattutto per i piccoli pazienti oncologici e per chi soffre di alcune forme molto aggressive di leucemia. La campagna iniziata nei primi giorni del 2020 si è conclusa come previsto a fine anno, grazie ad una straordinaria generosità di 323 donatori che nonostante la pandemia