Seguimi

Vogliamo rendere la radioterapia ancora più efficace, soprattutto per i piccoli pazienti oncologici e per chi soffre di alcune forme molto aggressive di leucemia.

Per farlo abbiamo bisogno di te. Con il tuo aiuto acquisteremo un lettino rivoluzionario che, con sensori laser e integrazione delle immagini TAC, permetterà di centrare automaticamente il fascio di radiazioni sul tumore e di mantenere questa centratura anche a fronte di eventuali movimenti del paziente.

La radioterapia utilizza le radiazioni per colpire e distruggere le cellule tumorali, cercando di risparmiare quelle sane. In 4 casi su 10 rimane ancor oggi indispensabile per la cura di numerosi tumori, anche pediatrici.

L’innovazione consente oggi di erogare una terapia sempre più efficace. È un investimento continuo e necessario: per limitare i danni alle cellule sane e massimizzare l’efficacia contro il tumore è necessario, infatti, che le radiazioni colpiscano con una precisione estrema. A volte bastano, infatti, anche minimi movimenti per far ‘perdere il bersaglio’.

Per questo ti chiediamo di aiutarci a portare al Sant’Orsola per tutti quelli che ne hanno bisogno un lettino digitalizzato che, abbinato all’acceleratore lineare appena acquistato dal Policlinico, costituirà una combinazione di cui nessun altro centro al mondo oggi dispone.

Questo lettino grazie ad una serie di sensori e all’integrazione tra le immagini del paziente sdraiato sul lettino e le immagini TAC di pianificazioni della terapia, permette di centrare automaticamente il fascio di radiazioni sul tumore, grazie all’ausilio di guide laser e di mantenere questa centratura anche a fronte di eventuali movimenti del paziente, grazie alla possibilità di effettuare conseguenti movimenti automatici.

Questo sistema è utile per tutti i pazienti ma soprattutto:

  • per quelli pediatrici, posizionando con estrema precisione le necessarie schermature ed evitando il più possibile di colpire cellule sane e di generare danni collaterali che segnerebbero tutta la vita futura del bambino;
  • per alcune forme particolarmente aggressive di leucemia mieloide acuta e leucemia linfoide acuta, per cui è utile procedere – sia nel bambino sia nell’adulto – con la Total Body Irradiation (TBI) assieme alla chemioterapia per arrivare ad eradicare le cellule maligne e facilitare così il trapianto, necessario per guarire.


Aiutaci anche tu: insieme potremo raggiungere al più presto questo traguardo per il bene di tutti i pazienti

Dona ora:

  • con carta di credito dalla pagina Dona Ora di questo sito scegliendo il “Progetto Seguimi”
  • tramite bonifico bancario intestato a Fondazione Policlinico Sant’Orsola Olus
    IBAN: IT72I0847236760000000101617 – specificando nella causale “Progetto Seguimi” .
  • tramite conto corrente postale n. 001047864747 specificando nella causale “Progetto Seguimi”

Grazie!!!

 

Leggi le notizie sul progetto

1 febbraio 2020 – Progetto Seguimi – “Appena letto il giornale non abbiamo esitato un attimo”